FRANCESCO NASTASI

Ingegnere acustico
Sono molto curioso della natura, sia di quella umana che di quella che ci circonda. Credo nella meritocrazia e penso che il lavoro in squadra sia sempre più vincente nella complessa società attuale. Mi piace giocare con regole chiare, condivise fin dall’inizio, in modo che ognuno possa prendersi le sue responsabilità in modo consapevole.

Affidabile e comunicativo. Ha un bell’equilibrio tra il lavoro solitario e il gioco di squadra. Cerca sempre nuove soluzioni per risolvere i problemi.

Dopo qualche anno di lavoro in grosse società di telecomunicazioni (nasco come ingegnere delle telecomunicazioni) in ambito di assistenza tecnica in giro per il mondo e a cercare “bachi” nel software per apparati di telecomunicazioni, mi sono trasferito in campagna (amo stare in mezzo alla natura e scoprirne i cambiamenti annuali) e ho iniziato la mia carriera di ingegnere acustico.

Sono un uditivo: le orecchie sono uno dei sensi più importanti per me. Da sempre appassionato di musica, l’ingegneria acustica mi ha permesso di coniugare la formazione scientifica con il mondo uditivo.

Collaboro dal 2006 con lo studio di Ingegneria Acustica Suono e Vita con cui abbiamo portato a termine moltissimi progetti di acustica edilizia, acustica ambientale, docenze in ambito acustico, sempre aumentando le nostre competenze e la complessità dei progetti.

Il nostro sito www.suonoevita.it è un punto di riferimento nella divulgazione di informazioni sul mondo dell’acustica applicata per professionisti tecnici, audiofili, privati cittadini, etc...

Ho pubblicato numerosi articoli in ambito di acustica edilizia, problematiche di movida.

Mi sono avvicinato al mondo delle assicurazioni tecniche perché avevo sperimentato sulla mia pelle il rischiosissimo buco nero a cui siamo votati noi tecnici: non capirne nulla e fare solo atti di fede.

E’ un lavoro che mi piace molto perché mi permette di venire a contatto con molti colleghi e fornire loro un servizio che può davvero “salvare la vita”, sia professionale che familiare.

Vivo in campagna, in mezzo al verde e lontano dal rumore. Osservare e vivere il ciclo delle stagioni è una grande emozione che si rinnova anno dopo anno. Sono un appassionato musicista: mi sono diplomato al conservatorio di Milano tanti anni fa in flauto traverso e ora il mio grande amore è la fisarmonica.

. Purtroppo il tempo per coltivare questa passione è sempre troppo poco. Amo molto leggere e viaggiare. Ho una passione inspiegabile per la grecia: i loro colori, la loro natura, il loro mare. Forse in una vita passata ero greco…chissà.


Image Description

Soluzioni

Image Description

Newsletter

Image Description

Preiscrizione corso